top of page

GLOBULI BIANCHI

Stanchezza continua, disturbi gastrointestinali, episodi febbrili ed infezioni ricorrenti...tutti sintomi che possono ricondurre ad alterazioni del sistema immunitario. E quindi?


Oltre a richiedere un consulto medico tempestivo, può essere una valida soluzione effettuare un esame dell'emocromo. Si tratta di un'analisi che possiamo fare in totale autonomia presso la nostra farmacia di fiducia: richiede 10 minuti al massimo, è molto accurata e permette di avere un quadro preciso della situazione; infatti sono moltissimi gli elementi che l’analisi prende in considerazione e di cui ci dà un'interpretazione in termini di salute.

In questo articolo, andremo ad approfondire i globuli bianchi e il loro ruolo.

I globuli bianchi, detti anche leucociti, sono cellule specializzate del sistema immunitario presenti nel sangue che, una volta prodotte dal midollo osseo, hanno il compito di vigilare e proteggere il nostro organismo dall'aggressione di virus, batteri, funghi e parassiti.

Come agiscono? E come si distinguono?

Tramite un meccanismo d'azione innato e acquisito, i globuli bianchi hanno la capacità di riconoscere le cellule estranee o porzioni di esse, neutralizzarle e inglobarle al loro interno, modulando così lo stato infettivo in atto.

Possiamo suddividere i globuli bianchi in 3 macrocategorie:

  • monociti: le prime cellule fagocitarie di memoria insieme ai linfociti, che si differenziano in macrofagi nel sangue ed intervengono principalmente nel caso di infezioni batteriche, parassitarie e manifestazioni allergiche;

  • linfociti: cellule iperspecializzate di memoria che si dividono in linfociti di tipo T (prodotte esclusivamente dal timo), NK o Natural Killer e B (plasmacellule che si trasformano in anticorpi circolanti);

  • granulociti: la categoria quantitativamente più vasta, rappresentata dai neutrofili per il 60% circa della conta totale con azioni e funzioni simili ai monociti, ed infine eosinofili e basofili che proteggono dalle allergie.

Quali valori dovremmo avere?

In condizioni normali, il valore assoluto di globuli bianchi nel sangue dovrebbe essere compreso tra 4000 e 10000 Unità per m³ così divisi:

  • linfociti tra 1000-4000 U/m³

  • monociti tra 100-800 U/m³

  • granulociti tra 2000-8000 U/m³.

Tuttavia, pur volendo tener conto delle differenze di età e sesso, nella stragrande maggioranza dei casi la conta totale di globuli bianchi può subire delle alterazioni a causa di fattori predominanti, e si parlerà di:

  • leucopenia, se i valori sono inferiori alla norma, una condizione causata da influenza ed infezioni virali importanti, farmaci (cortisonici, antibiotici, antipsicotici e chemioterapici), patologie autoimmuni e neoplastiche);

  • leucocitosi, quando i valori superiori a quelli standard, condizione indotta da infezioni batteriche e infiammazioni croniche.

Come possiamo aiutarci?

Innanzitutto adottare uno stile di vita salutare: una corretta alimentazione, attività fisica bilanciata, relax e sonno ristoratore, evitare il consumo di sigarette e l'assunzione di alcol, insaccati e cibi poco cotti. Inoltre, ove non sia sufficiente l'apporto alimentare, è possibile ricorrere ad integrazioni supplementari di sostanze come: Vitamine B₆, C, D, Zinco, antiossidanti, Omega-3, Echinacea e Folati. Infine, è molto importante fare prevenzione effettuando check-up periodici e l'emocromo è un esame davvero efficace ai fini preventivi.


Passa anche tu in farmacia a monitorare il tuo stato di salute! In soli 10 minuti puoi avere moltissime informazioni!


Post recenti

Mostra tutti

EMOCROMO

Comments


bottom of page