top of page

PROTEINA C REATTIVA (PCR)

Cos’è la Proteina C Reattiva e perché è importante monitorarne il dosaggio nel nostro sangue?

Cos’è la PCR?

La Proteina C Reattiva, PCR, è una proteina di fase acuta, ovvero la cui concentrazione nel plasma aumenta (o diminuisce) in presenza di infiammazione nell’organismo. Si tratta di una proteina prodotta dal fegato e rilasciata nel sangue a poche ora di distanza dall’inizio di un’infezione o di un processo infiammatorio, che non ne indica però la sede o la causa. All’aumentare dell’infiammazione presente nell’organismo, aumenta il valore della Proteina C Reattiva.


In quali casi aumenta la PCR?

Ci sono situazioni ed eventi in cui l’aumento della PCR è particolarmente importante:

  • traumi,

  • ustioni,

  • infezioni di origine batteriche gravi a carico di: polmoni, tratto urinario, apparato digerente e pelle,

  • infezioni micotiche,

  • attacco cardiaco,

  • interventi chirurgici,

  • peritonite,

  • gotta,

  • patologie infiammatorie croniche,

  • malattie autoimmuni.

Perché è importante monitorarla?

La misurazione della PCR nel sangue è necessaria per il monitoraggio di patologie infiammatorie croniche intestinali quali il Morbo di Chron, l’artrite reumatoide e alcune malattie autoimmuni come Lupus e Vasculiti. Il medico può richiedere una misurazione della PCR anche a pazienti che manifestano segni e sintomi di infiammazione lieve, associata a problematiche come il fumo, il diabete o traumi fisici.

L’attenuarsi degli stati infiammatori porta a una riduzione dei livelli di concentrazione di PCR nel sangue.



E nei bambini?

Nei bambini, soprattutto nei neonati dai 3 ai 36 mesi, la PCR aumenta immediatamente la sua concentrazione nel sangue nei casi di infiammazione, infezioni batteriche e traumi. Le infezioni virali non causano un aumento significativo della PCR, per cui nei bambini – in assenza di traumi – un aumento della PCR indica sicuramente un’infezione batterica. Ciò permette al pediatra di stabilire immediatamente la natura della febbre del bambino, se batterica o altro, e quindi di intervenire in modo corretto.



In che modo viene misurata?

Quello per rilevare i valori della PCR è un esame indolore e molto rapido, che potete eseguire anche nella vostra farmacia del benessere.

Nei neonati il prelievo capillare viene realizzato effettuando una puntura sul calcagno, mentre nei bambini più grandi e negli adulti viene eseguito sul dito della mano.

Il risultato dell’esame può essere alterato da alcune tipologie di farmaci tra i quali i FANS e le Statine o dagli integratori di Magnesio, pertanto sarebbe opportuno programmare insieme al proprio medico un’interruzione dell’assunzione di tali sostanze, nei giorni prima di sottoporsi al test.

42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Komentar


bottom of page